P!nkinside - 'Cause we are all P!nkinside: #99 Tutto

30 luglio 2008

#99 Tutto

Tutto quello che c'è attualmente da sapere in meno di due minuti:
è nato un nuovo sofisticato motore di ricerca che si autodichiara più forte di google, Cuil dice di fornire ricerche più accurate e contestualizzate; è morta l'attrice romana Marisa Merlini la simpaticissima interprete di film come "il vigile", "i mostri" e "la seconda notte di nozze"; P!nk a ottobre farà uscire il suo nuovo album anticipato dal singolo "so what" ascoltabile da Agosto, la cantante quando ha lasciato il marito a gennaio ha dichiarato che voleva impegnarsi a produrre il suo album migliore; la mia P!nkland creata su simcity4 sta venendo su che è una meraviglia; non sarà Johnny Deep ad interpretare l'alice nel paese delle meraviglie di Tim Burton ma si mormora di una sua possibile partecipazione al film nei panni del cappellaio matto; le foto di Madonna presunta malata stanno facendo il giro del mondo ma secondo me è solo struccata e presa da una brutta angolazione; "il cavaliere oscuro" non è poi così strabiliante come dicono, sì ok è un gran bel film, ma non penso si meriti il primo posto nella classifica dei film più belli di sempre, Heath Ledger è divino e si mormora di un oscar postumo; mi sono fidanzato con la persona misteriosa della quale parlavo qualche post fa; mancano meno di dieci giorni alle olimpiadi e gli spettegolezzi a riguardo sono troppi per riassumerli comunque sta girando un video di presentazione "benvenuti a Pechino" gustabile semplicemente premendo play.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

ma come!!??.. in mezzo a questi pettegolezzi da novella2008...infili la NOTIZIA dell'anno!!!..così!..in questo modo!!!...TI FIDANZI e lo annunci COSI'!!!!!!...be happy!...good luck!!..kiss

enzo ha detto...

Allora caro P!nk, o togli quel maledetto video della Rai, o io prendo a pugni il mio pc, la sua lentezza e i suoi tre bits.

P.S. A me il post a cui fai riferimento non si carica del tutto, posso vedere solo il tuo video soft-core :D
Ciao Ciao

PiNk_InSiDe ha detto...

Oddio c'hai ragione, sto "Ragazzi" m'ha decisamente rotto il cazzo pure a me.

Fabietto ha detto...

Che bel vademecum delle news, commenterò brevemente:

Cuil è proprio un brutto nome.
Povera Marisa, luv ya!
Vale sempre la pena di divorziare.
P!nkland sta vicino a Shappire City.
Alice meglio trans che scema.
Stucco e Pittura fanno bella figura.
Uomo-pipistrello voto 3.
I biondini belli non muoiono mai.
Auguri e figli froci.
Premo Play.

Persona Misteriosa ha detto...

Così ancora mi ritrovo qui, a pancia in su, la gamba destra piegata, il ginocchio appoggiato al muro. Il muro non è freddo ma combatte con l'umidità calda e ovattante della stanza per allietarmi con una gradevole sensazione, come quando si sta per scendere in una cantina e si toccano le pareti: all'inizio si comincia a percepire il graduale cambio termico e divengon via via più lisce e fredde. A isolarmi dal resto del mondo due cilindretti di gommapiuma nelle orecchie, ben aderenti. Percepisco debole e in lontananza un brusio costante di ruote che voraci e toste percorrono Piazzale delle Provincie. Roma si sta svegliando ma posso dire che è già sveglia, sono quasi le sei di mattina. Riflettevo poco fa con il mio amore su come sia verosimile l'esempio virtuale di Sim City: tutte queste macchine, furgoni, bus e in generale tutto il frenetico movimento che esplode alle prime luci dell'alba, in una città che infine si attutisce soltanto e non si ferma mai, beh, questi non sono altro che i produttori di economia locale giornaliera che si apprestano a mettere in mostra beni di consumo a disposizione di molti avventori che presto o tardi aggiungeranno rumore alla mia finestra. Si può nettamente distinguere alla fermata del bus chi va a far questo piuttosto che a far quello. Si capisce chi ha dormito poco, chi sta odiando il mondo intero e la sua condizione, chi la vive con insofferenza, chi lo fa con raziocinio o costanza e infine chi è completamente estraneo a tutto ciò. Di solito questi ultimi soggetti sono personaggi estivi volenti raggiungere mete complesse o personaggi residui di una lunga notte passata in compagnia. Credo che visto dall'alto i mezzi di trasporto di massa siano un fervido laboratorio sociale perpetuamente in vetrina comune.
Luce!
Ad un certo punto della giornata spuntano loro: i privilegiati. Li chiamo così perché lo sono. Sono i padroni della città ma non sono in maggioranza, hanno visto tutto ma oramai possono poco, si muovono senza troppi pensieri ma con obiettivi ben precisi, non hanno bisogno di nulla in più degli altri ma tutti li trattano con un certo rispetto le cui regole non sono state mai scritte, sono i privilegiati della società in movimento per Roma ma tutti li considerano semplicemente con una parola che indica solo una caratteristica. Caratteristica che li riguarderebbe per ultimi ma che in realtà li classifica e li qualifica. La loro descrizione sociale è chiara: sono i vecchi.
Ma sono stupendi. Vivono nel loro mondo e contemporaneamente nel nostro, sconnessi dal nostro lo riempiono e lo completano restando nel loro. Sono dotati di mille qualità nascoste. Belligeranti certi, irremovibili molti, taluni cupi e riflessivi, spesso miti, placidi e soddisfatti da gioie ormai disperse nel fiume del progresso. Sicuramente tutti molto critici. Ma come biasimarli?
Hanno passato tutta la vita a crearsi un punto di vista, tutta la vita a capire ciò che è giusto o è sbagliato. Ma questo lo facevano quand'erano ancora oppressi dalla loro vita frenetica, dalla loro Roma chiassosa ed iperattiva. Ora si stanno riposando e hanno tempo per guardare, per osservare e alla fine dell'operazione, per giudicare. Ma il loro è un giudizio logico e infinitamente semplice: fanno un paragone con una Roma dopo decine e decine di anni passati dal momento che hanno guardato e riflettuto l'ultima volta. È così bello essere privilegiati.
Capita anche a me qualche volta di essere quasi come loro. Ma capita a tutti qualche volta alla fine. Ah si, sono sempre su quel bus o su quel treno o in metro o dove vi pare, non ce ne dimentichiamo però! Mi ritrovo a guardare e a riflettere insomma. Quindi sarei un privilegiato ma abbiamo detto che per raggiungere questa qualifica bisogna avere una caratteristica particolare che ancora non mi è concessa dalla mia vita (per fortuna, dirà qualcuno, ma potrei dissentire. Ne riparleremo). Di conseguenza mi devo trovare una collocazione sociale nel sistema del trasporto di massa. È facile... Sono un residuo. Si perché che ci posso fare io su un bus alle sei di mattina d'estate, senza un lavoro e con l'unico pensiero di andare finalmente a dormire? Sicuramente non sono uno che metterà beni in mostra ed è troppo presto per essere un avventore o appunto un privilegiato. Troppo presto in tutti i sensi, ho vent'anni e a quest'ora di privilegiati non se ne vedono tantissimi ma già fra mezz'ora cominceranno a spuntare. Quindi sono un residuo estivo spensierato che guarda e riflette. Ma qual è il punto?
Non posso farlo come un privilegiato, ho tutto da imparare, devo conoscere ancora tutto il mondo e allora non posso che giudicare casualmente, per puro divertimento, mentre analizzo e studio gli altri per cercare di trarre qualche indizio di più sulla loro storia. È bello trovarsi in situazioni che non riguardano la propria routine. Sono forse piccoli stupidi momenti ma ottengo molta soddisfazione nello stupirmi di piccole e stupide meccaniche sociali. Ad ogni modo provo una grande soddisfazione che i privilegiati non possono avere: loro non li guarda nessuno, sono figure standard del trasporto di massa, basta lasciarli sedere dove gli pare, dirgli una parola cortese ogni tanto, porgergli una mano d'aiuto o chiacchierare affabilmente del tempo. Invece, per quanto mi riguarda... Mi guardano tutti! Eh si, è proprio così. Ma non per chissà quale motivo tipo una bioluminescenza, un particolare odore che emano, assurda bellezza o evidenti altre caratteristiche degne di nota: sono semplicemente un personaggio raro e inconsueto nel sistema sociale finora descritto. Tra tutti i gruppi di soggetti sono il meno frequente in questo momento, in questa situazione. Magari un segno distintivo ce l'ho: capi di vestiario ed accessori sicuramente poco compatibili col resto della massa sociale. Ma abbiamo detto insomma che devo appena andare a dormire, quindi non faccio proprio testo. Però accendo negli altri un momento di riflessione che si impasta vorticosamente con i loro pensieri e poi sparisce. Si perché gli altri hanno in testa quello che ha Roma sulle sue strade. Un caos.
Anche se si stanno annullando nel tentativo di ricreare un lontano e triste ricordo della propria accogliente ed amorevole dimora i pensieri e i fastidi si incrociano come saette provenienti da due schiere nemiche in avvicinamento. Il traguardo è vicino. Si avvicina inesorabile, ma non si può mancare, presto bisognerà arrivare al proprio posto di lavoro.
Buio.
Fluisce insonorizzato con moto accelerato il panorama circostante. Estraneo da tutto ciò continuo a banchettare con Morfeo. Dolce e frizzante, poco più in la dei miei piedi una brezza meccanica mi accarezza. Tutte le storie, fino al mio risveglio, me le sono perse. Ma quante ce ne sono state li fuori? Quante da poterle raccontare tutta la vita? Quante da raccontarle per un po' e poi rinfrescare il repertorio? Comunque sia, tantissime, non lo voglio sapere. Mi godrò la solitudine della mia situazione aliena nella più grande pace dei sensi e inizierò la mia giornata non produttiva e non privilegiata con un unico intento: rivedere mon amour che ho appena lasciato tornare a casa. Per il momento basta così.

Anonimo ha detto...

UAUUUUU.....possso dire che la lettura di questo messaggio è migliore del post senza ke pink si arrabbi???..bhè l'ho già fatto oramai....QUAEST'UOMO è un sogno, un miraggio o cosa???...c'è qualke errore qualke ripetizione va fatta una correzione...ma direi ke io leggo molto e letture così..davvero ne faccio poche!!!..davvero complimenti...

Vale ha detto...

Caro P!nk era tanto che non commentavo...cmq felicitazioni per il tuo fidanzamento, dal mio lato pare luna cadente più che calante e giorno del giudizio imminente...Mi associo a Marisa Merlini ultimo baluardo di una vecchia romanità alla sordi o alla sora lella...
Madonna, sti ca>>i coi soldi che c'ha se pò fà 3,4, 5 facce
Batman è da pippa...
E per finire BOICOTTATE LE OLIMPIADI CINESI

Un bacio ai pupi, soprattutto quelli brutti che in questa società se non sei bello bello bello non ti si inculano e magari ti tirano anche le pietre...

Persona Misteriosa ha detto...

@Anonimo:
Ti ringrazio per i complimenti.

Ogni tanto mi capita di partorire nel cuore della notte queste digressioni, spesso casuali o qualche volta riflettute sul serio come in questo caso. Ad ogni modo ne partorisco spesso, quindi non è nulla di che, solo un sollazzoso hobby con cui stimolo il sonno fin da quando ero piccolo (diari li chiamo).

Riguardo le ripetizioni da correggere. Grazie dell'appunto, me ne ero accorto anch'io.
Sono un handicap che mi porto dietro da sempre quando scrivo; ma ho una regola fondamentale: effettuo la prima revisione del testo (che faccio sempre e subito dopo la prima stesura di getto) ed elimino molte delle ripetizioni, risistemo i concetti e controllo gli errori di battitura. Infine effettuo una rilettura totale ripromettendomi però di non poter più cambiare nulla. A questo punto anche se mi accorgo di altre eventuai topiche non mi va di intervenire...
Mi sembra come di opinare sui fugaci doni delle figlie di Mnemosine e Zeus che m'hanno concesso a piuma intinta (o blocco note aperto che si voglia dire).